Candidato Vangeli segretario dei Carc

Lista Comunista ha presentato l’altra mattina il suo candidato alle elezioni comunali milanesi. Si tratta di Pietro Vangeli, segretario nazionale dei Carc, che sono i Comitati di appoggio alla resistenza per il comunismo.
«Né con il Centrodestra né con il Centrosinistra» è il motto scelto da Lista Comunista, per manifestare il suo scontento politico, «contro il programma comune dei due schieramenti, contro l'attacco che i lavoratori stanno subendo nei loro diritti».
Immediate e senza troppi giri di parole le prime esternazioni del candidato della «sinistra» a sinistra. «L’Italia e Milano sono stati governati negli ultimi anni da banchieri e speculatori, con una sempre più forte presenza del Vaticano - ha affermato il segretario Pietro Vangeli - noi siamo una lista aperta a tutti gli antifascisti, antimperialisti, comunisti, e veri democratici».
In questi giorni è cominciata la raccolta firme per appoggiare la candidatura di Vangeli. Il Carc ha subito diverse inchieste giudiziarie negli ultimi anni nel corso di indagini legate anche all'omicidio del professor Marco Biagi. Due inchieste per associazione eversiva finalizzata al terrorismo, una a Milano e una a Roma, sono state archiviate mentre un'altra a Napoli risulta ancora aperta con le stesse accuse a carico degli associati del Carc, compreso Vangeli.
«Abbiamo condannato pubblicamente i terroristi - ha chiarito il segretario del Carc -. Noi siamo solo per la costruzione di un blocco comunista alternativo a Centrodestra e Centrosinistra».