Cane da caccia in fondo al pozzo, i pompieri lo salvano

L'episodio nei pressi di Assisi. L'animale abbaiava disperato a 15 metri di profondità, rischiando di annegare. Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha consentito il lieto fine

Una storia a lieto fine, protagonista un cane da caccia. I pompieri l'hanno salvato a Petrignano di Assisi, dopo che era caduto in un pozzo profondo circa 15 metri. L'animale, soccorso da uomini specializzati nella tecnica Saf (Salvamento alpino fluviale), è apparso impaurito ma sta bene ed è stato riconsegnato al proprietario.
L'allarme è stato dato nel primo pomeriggio di una tranquilla domenica umbra. Un cacciatore ha sentito abbaiare il suo cane in modo strano ed ha scoperto che era caduto in un pozzo del diametro di circa un metro e mezzo, solo parzialmente coperto. L'animale si teneva faticosamente a galla ad una profondità di circa 15 metri.
È scattata l'operazione di salvataggio con squadre di pompieri di Assisi e Perugia. Nel pozzo è stato calato con una fune un tronco d'albero al quale il cane si è subito aggrappato.
Poi i pompieri si sono a loro volta calati nel pozzo ed hanno recuperato l'animale.