Un cane di editore per l’«Unità»

Il mastino cartaceo del padrone o il guardiano della democrazia? Un foglio che si limita ad abbaiare o un quotidiano che sa anche azzannare i polpacci? Dei giornalisti cani e dei veri segugi da scoop? Domande non troppo peregrine, visto quanto accade in questi giorni all’Unità, il quotidiano del fu Pci e oggi in mano all’ex governatore della Sardegna Renato Soru. Soru - riporta Italia Oggi - ha messo mano alla società editrice del quotidiano (la «Nie»), aumentandone il capitale e facendo entrare allo stesso tempo, con una quota del 20%, Maurizio Mian, l’estroso ex imprenditore farmaceutico pisano che già anni fa, nel giugno del 2009, con la sua holding finanziaria intitolata al suo pastore tedesco - il celebre Gunther IV - aveva comprato parte del quotidiano fondato da Gramsci. E Gunther ora è tornato.