Cani pericolosi Dodici razze vietate nel Vallese

Il governo vallesano ha deciso di vietare sul territorio cantonale dodici razze di cani considerate potenzialmente pericolose. Lo ha annunciato ieri il responsabile del Dipartimento della sanità Thomas Burgener. Il divieto entrerà in vigore il 1° gennaio 2006. Le razze che diventeranno «illegali» sono il pitbull terrier, lo staffordshire terrier, lo staffordshire bull terrier, il bull terrier, il dobermann, il dogo argentino, il fila brasileiro, il rottweiler, il mastiff, il mastino spagnolo, il mastino napoletano e il tosa. Per i cani di queste razze attualmente presenti nel Cantone saranno emesse disposizioni transitorie. Le restrizioni sono state adottate dopo il grave episodio di Oberglatt: una decina di giorni fa un bambino di 6 anni è stato sbranato da tre pitbull.