Canile abusivo A Gornate Olona i Nas salvano 144 animali malati e maltrattati

Sono 144 in tutto i cani sequestrati dai Nas di Milano. Sono stati ritrovati in un canile abusivo di Gornate Olona, in provincia di Varese, nell’ambito di un’operazione partita lo scorso luglio. Gli animali erano tenuti gabbie minuscole e condizioni igieniche pietose: maltrattati, ammalati e denutriti. Ne sono stati ritrovati di diverse razze, boxer, Jack Russel, volpini o labrador e hanno dai 60 giorni fino a 2-3 anni di età. Una coppia di coniugi con l’«aiuto» di due veterinari importava cani da Slovenia e Ungheria, falsificava i certificati e sostituiva i microchip per rivendere poi i cuccioli, a un prezzo fino a dieci volte maggiorato. «La pratica della “nazionalizzazione” dei cani tramite la sostituzione del microchip - ha spiegato il comandante Paolo Belgi - è la più sicura per i criminali, ma anche la più crudele perché comporta una profonda incisione sul corpo degli animali». Per gestori del canile e veterinari le accuse sono maltrattamento di animali, esercizio abusivo della professione di medico veterinario, truffa e frode in commercio, falsificazione di certificati sanitari e importazione illegale di animali. GP