Cannavaro «Il Milan? Resto a Madrid e non voglio parlare di altre squadre»

«Penso solo al Real, mi sento madridista e credo che resterò al Real Madrid, anche se nel calcio può succedere di tutto».
Fabio Cannavaro si sbilancia sul proprio futuro. Il difensore è legato al Real Madrid da un contratto in scadenza a giugno 2009. Da gennaio, il capitano della nazionale potrebbe trattare con altri club. L’intenzione del giocatore, però, è di restare in Spagna.
«L’ultimo periodo non era adatto per parlare di contratto - dice Cannavaro in un’intervista al quotidiano As, soffermandosi sulle difficoltà che ha incontrato il Real -. Ognuno deve pensare prima alla squadra e poi alle questioni individuali. A gennaio parleremo in maniera approfondita, non ho fretta perché so che la squadra e i compagni mi vogliono. Il Real Madrid, nel frattempo, vive un momento delicato. Tre settimane fa l’esonero di Schuster. Al suo posto è arrivato Juande Ramos. «Adesso dobbiamo pensare prima di tutto a dare una mano a Juande. Il Real si sta rinforzando e non abbiamo nulla da invidiare ad altre squadre . In Champions contro il Liverpool sarà molto difficile. Sarà bellissimo giocare all’Anfield Road, ho un bel ricordo perchè lì tre anni fa segnai un gol con la maglia della Juventus, anche se poi perdemmo 2-1. Il Milan? Non ho letto nulla», dice infine rispondendo alle voci relative ad un possibile arrivo a Milano: «Ora penso a godermi le vacanze con la mia famiglia, ma una cosa è chiara: penso solo al Real e mi sento madridista. Non voglio parlare del Milan o di un’altra società».