Cannes magica: la Marceau si trasforma nella Bellucci

Qualche fischio e più di qualche risata hanno accolto la prima
proiezione stampa del thriller psicologico che vede insieme Monica Bellucci e Sophie Marceau. Durante il film l'attrice francese si trasforma, fisicamente e caratterialmente, nella collega italiana<br />

Cannes - Qualche buuu di disapprovazione , qualche fischio e più di qualche risata hanno accolto la prima proiezione stampa di Ne te retourne pas della regista francese Marina De Van, che ha nel cast come protagonista la nostra Monica Bellucci insieme a Sophie Marceau. Il film, una sorta di thriller psicologico che vede lentamente la Marceau trasformarsi nella Bellucci (fisicamente e psicologicamente), non ha convinto la platea dei giornalisti. Girato in Puglia, anche grazie contributi alla Apulia Film Commission, a Parigi e a Lussemburgo, il film ha una produzione internazionale tra cui l’italiana Studio Urania (Conchita Airoldi e Dino di Dionisio), la francese Ex Nihilo, la Samsa Film del Lussemburgo e la belga Entre Chien et Loup.

Torna Jerry Lewis A sorpresa l’attore, 83 anni, molti gravi problemi di salute e un oscar per il suo impegno umanitario appena ritirato, il Jean Hershholt Humanitarian Oscar, è al Festival per annunciare il suo ritorno al cinema, un ruolo drammatico in un melodramma intitolato Max Rose. Il re della commedia (fu protagonista con Robert De Niro di The king of comedy, di Martin Scorsese, uscito in Italia con il titolo Re per una notte), Leone alla carriera a Venezia dieci anni fa, potrebbe incontrare proprio Scorsese, oggi protagonista a Cannes per l’apertura di Cannes Classics con il classico Scarpette Rosse restaurato. Scorsese sta preparando un film su Frank Sinatra che fu grande amico di Jerry Lewis.