Canone a 5 euro? Montalbetti smentisce il Comune

I dati del «bollettato» 2007 resi pubblici da Palazzo Marino

Scrivo la presente in nome e per conto di Carlo Montalbetti oggetto dell’articolo dal titolo «Milano, in affitto dal Comune pagando due euro all’anno» a firma di Gianandrea Zagato e pubblicato a pagina 4 de il Giornale del 19 ottobre, con corredo di fotografia personale e richiamo in prima pagina.
In detto articolo si afferma che il mio assistito, consigliere comunale di Milano, ha la disponibilità per tramite della società L.C. Montalbetti immobiliare, di un immobile di proprietà del Comune in locazione al canone di 5,16 euro all’anno al numero 43 di corso Buenos Aires in Milano.
Detta affermazione è contraria a verità e priva di fondamento in quanto né Carlo Montalbetti né alcun suo famigliare o società hanno mai avuto, né hanno, alcun immobile in locazione dal Comune di Milano, né al civico 43 di corso Buenos Aires né in altro luogo del territorio comunale,
Infatti, l’immobile sito al civico 43 di corso Buenos Aires è «cielo/terra» di proprietà, in parti uguali, delle società Crial srl e Immobiliare Elle.Ci. sas di Montalbetti per atto del notaio Chiesa di Milano 19 dicembre 1996 (rep. n.17233; racc n. 2689), come l’autore dell’articolo avrebbe potuto e professionalmente dovuto accertare con una semplice visura immobiliare.
Poiché il tenore e la prospettazione dell’articolo è contraria a verità ed inequivocabilmente diretta a ledere l’onorabilità e la dignità di Montalbetti, nonché a recar danno alla sua immagine e reputazione pubblica, il mio assistito procederà per le vie legali in tutte le sedi competenti, con richiesta di risarcimento dei danni patrimoniali e non così provocati il cui ricavato sarà devoluto alla Casa della Carità.

Prendiamo atto che lo stabile al civico 43 di corso Buenos Aires in Milano è «cielo/terra» di proprietà delle società Crial srl e Immobiliare Elle.Ci. sas di Montalbetti.
Confermiamo però quanto scritto. Che cioè la società Immobiliare Elle.Ci. sas di Montalbetti paga annualmente 5,16 euro al settore Demanio e Patrimonio del Comune di Milano, dal 1 dicembre 2005, per «altra struttura». Lo prova il documento che qui sopra riproduciamo - bollettato 2007 per inquilino - che Palazzo Marino ha reso pubblico.
Gianandrea Zagato