Canottieri Limite Un 2013 da incorniciare culminato con il trionfo in Coppa Italia

«Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione». Firmato Goethe. La testimonianza di quanto vera sia questa affermazione sta nell'ultima impresa della Canottieri Limite, la società di canottaggio più antica d'Italia. Il 2013 è stato un anno «remato» a frequenze altissime. Dopo aver vinto 14 gare nazionali, conquistato 2 titoli italiani, regalato alla nazionale italiana due atleti fortissimi per i mondiali under 23 e junior, aver trionfato nel master di Varese con Francesco Rofi, ecco la ciliegina sulla torta: la Coppa Italia di gran fondo per società. Grazie a un binomio: passione e due grandi partner come la VarGroup, leader nel settore informatico, e Banca di Cambiano che hanno sostenuto il lavoro e il sacrificio di atleti che si misurano in una disciplina sportiva a torto trascurata dai media. La passione, poi, di chi la Società la gestisce senza pretendere nulla in cambio, ma con il desiderio profondo e l'orgoglio di accompagnare questi ragazzi e trasmettere loro i valori sani e costruttivi della vita, tanto fuori moda e controcorrente in questo periodo di incertezze e superficialità. E poi ci sono loro, i protagonisti, i fantastici atleti.