Cantiere Navigli, riesplode lo scontro Goggi-An

Sabrina Cottone

Quando si dice il caso. L’appuntamento per parlare di «Darsena: progetti in mostra» era fissato da tempo, ma il convegno alla Bovisa sembrava combinato apposta, con Giorgio Goggi a parlare agli studenti del futuro dei Navigli e della contestatissima isola pedonale, sulla quale ieri lo scontro con An si è riacceso fortissimo. L’assessore ai Trasporti si è presentato allegro e sicuro grazie a un comunicato di Gabriele Albertini che gli confermava la fiducia assicurando di averlo fatto anche in giunta.
«Il sindaco ha stigmatizzato l’increscioso episodio della violenta polemica durante la conferenza stampa di venerdì scorso - recita la nota -. L’incidente si sarebbe potuto evitare se qualcuno, l’assessore Goggi, il vicesindaco o l’onorevole La Russa, mi avesse manifestato in tempo utile la richiesta di differire la conferenza stampa». Insomma, un rimbrotto sia per l’assessore che per De Corato e La Russa.
In più Albertini sostiene che la pedonalizzazione andrà avanti: «Non vi è nessun accantonamento del progetto di isola ambientale sui Navigli. I lavori si faranno perché decisi nel luglio 2004 dal commissario per il traffico e approvati in dicembre. La tempistica sarà decisa dal comitato attuatori». Goggi gongola: «Qualcuno ha tratto anticipatamente conclusioni sbagliate sui rapporti tra me e il sindaco». Ieri mattina alle otto e mezza l’assessore e il sindaco erano già al telefono per concordare il comunicato comune. Una ritrovata intesa almeno sul piano personale, perché nei fatti non è ancora chiaro quale sarà il prossimo futuro dei Navigli. E An non sembra disponibile a cedimenti.
Ignazio la Russa non ha gradito le esternazioni congiunte di Albertini e Goggi. E ha risposto ironizzando sia sulla fiducia che sull’isola che non c’è: «Sono lieto che Goggi sia soddisfatto delle formali attestazioni di stima che aveva richiesto e che, a distanza di qualche giorno per lui travagliato, finalmente gli sono arrivate dal sindaco. A esse posso aggiungere, se vuole, anche le mie. Già nella conferenza stampa gli ho riconosciuto i titoli accademici che possiede. Quel che non poteva accadere, e che infatti non è accaduto, è che, a differenza di quanto annunciò Goggi stesso, il 14 giugno partissero i lavori di un’isola pedonale in contrasto con la decisione presa di comune accordo col sindaco da tutte le forze politiche».
Quanto al futuro, An ha le idee chiare: poiché Goggi ha parlato di otto mesi necessari per realizzare l’isola, e poiché l’isola nascerà solo contemporaneamente al parcheggio, e poiché il parcheggio sarà pronto tra circa tre anni, i lavori partiranno con la prossima giunta. «Se ne riparla tra due anni» è l’opinione di Riccardo De Corato.
Il vicesindaco esclude che, come accenna il comunicato del sindaco, siano previsti lavori che riguardano l’Arredo urbano come la pavimentazione: «Non ne abbiamo mai parlato, non esiste ancora né il progetto né il finanziamento». Inoltre De Corato replica al sindaco che in qualche modo lo critica per non avergli comunicato l’ostilità di An all’ormai nota conferenza stampa: «Ho parlato con Goggi, lui mi ha detto che era d’accordo col sindaco. Non mi è sembrato il caso di fare la controprova chiamando Albertini... Sono abituato a credere a quel che mi dice un assessore. O almeno lo ero fino a venerdì...».