Via Cantore Fanno pipì sulla facciata: denunciati

E vabbé che il primo maggio è da sempre dedicato alle gite «fuori porta», una giornata da trascorrere all'aria aperta a contatto con la natura. Ma in via cantore l’altra notte si è passato il limite. È forse credendo di essere in campagna che tre giovani l’altra notte, pensando forse ancora di trovarsi dietro ad un cespuglio in un qualche bosco, hanno pensato di dare sfogo ad un proprio bisogno fisiologico.
Peccato però che si trovassero invece in via Cantore, a Sampierdarena, alle 2 del mattino, rivolti verso la facciata di un palazzo, perfettamente illuminati e quindi ben visibili a passanti e condomini dello stabile. E ai residenti della zona, già abbastanza inferociti per il degrado che devono subire ogni giorno, erano sul punto di esplodere per quegli stranieri impegnati a fare la pipì contro la loro facciata.
Gli agenti di una volante, di passaggio lungo via Cantore, non hanno potuto non notarli e hanno denunciato i tre, due genovesi ed un cittadino cileno di 21 e 24 anni, per atti contrari alla pubblica decenza.