La canzone meneghina sul palco del l'auditorium

Domani sera la quindicesima edizione del premio Giovanni D'anzi, dedicato all'autore di «Oh mia bela Madunina». A presentare le dodici canzoni in gara, che si alterneranno agli sketch dei Legnanesi , Tony Martucci

L'appuntamento con la tradizione musicale meneghina e con il cabaret è per domani sera all'auditorium di largo Mahler (ingresso gratuito previa prenotazione obbligatoria al 02-91080322 dal Lun-Ven 9.00/13.00 -17.30/19.30). Come ogni anno, infatti, dal 1995, il Gruppo Editoriale Curci col patrocinio del Comune di Milano e l'Associazione «Amici della musica e dello spettacolo» organizza il Premio Giovanni D'Anzi, manifestazione canora in dialetto milanese giunta alla sua quindicesima edizione. Il premio, presentato tradizionalmente da Tony Martucci, oltre a costituire l'omaggio della città al più grande compositore milanese, rappresenta l'occasione per ritrovare tutti insieme i nomi del panorama musicale cittadino, impegnati a sfidarsi a colpi di nuove composizioni in dialetto meneghino. Per chi non lo sapesse D'Anzi, infatti, è l'autore dell'inno di Milano ovvero «Oh mia bela madunina», che compose nel 1953. Sua è anche «Viale d'autunno» interpretata da Carla Boni e Flo Sandon's classificatasi prima del Festival di Sanremo 1953. Assieme ad Alfredo Bracchi formò una prolifica coppia, attiva tra gli anni 1930 e anni 1950. Insieme scrissero per la radio, per la rivista, per il cinema e molte delle loro canzoni divennero grandi successi. Un esempio? «Ma le gambe», «Bambina innamorata», «Ma l'amore no», «Ti parlerò d'amor».
«Un appuntamento entrato di diritto nel calendario personale di tutti gli amanti della grande tradizione milanese - spiega l'Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Massimiliano Orsatti -. Mi auguro che la serata veda la partecipazione di molti giovani milanesi, che avranno così l'opportunità di scoprire come a distanza di anni le immagini e i versi creati allora dal grande Giovanni D'Anzi e oggi dai suo tanti "figli d'arte", siano rappresentativi di una vena creativa e musicale che ancora vive e si alimenta nei teatri e nei cabaret della città».
La serata condotta come sempre da Tony Martucci vedrà alternarsi tra musica e sketch artisti come I Legnanesi, Bruno De Filippi e Sante Palumbo, Il Maestro Vince Tempera, Sandro Cerino, Walter Di Gemma e il giovane gruppo degli «Amici Della Musica».
Il «Premio Giovanni D'Anzi» chiude il cartellone 2009 della rassegna «Ghe'ra ona volta Milan» che anche quest'anno ha fatto segnare il tutto esaurito con oltre 12.000 presenze in 12 teatri cittadini. Numeri importanti che sottolineano la voglia e il desiderio di mantenere viva la grande tradizione di musica e cabaret milanese. La manifestazione sarà ripresa da Antenna 3 Lombardia e trasmessa il giorno di S. Stefano alle ore 20.30 e venerdì 1 gennaio alle 14.30 su TSAT.