Caorsi, l’«enciclopedia on line» per chi cerca solo notizie rossoblù

Si sa che parlare di Genoa a Genova non è mai facile. Se poi a farlo sono pure alcuni tifosi del Grifone su Internet è ancora più difficile. Primo perché il mugugno, soprattutto poi tra i genoani, regna sovrano. Secondo perché mettere d'accordo tutti, o almeno non far arrabbiare qualcuno è praticamente impossibile. In questo intento sembrerebbe esserci riuscito, se non appieno, quasi, il sito internet Canalegenoa.it, che in solo quindici mesi di attività sta riscontrando numeri davvero importanti. «I dati ci dicono che siamo su una media mensile di 500 mila contatti» chiarisce il responsabile editoriale del giornale telematico interamente dedicato ai rossoblù, Adriano Caorsi. Che però precisa immediatamente. «Noi non cerchiamo il contatto per forza. Non ci interessa. Personalmente considero il Genoa una religione laica ed io ne sono il sacerdote, che cerca di spiegare alla sua redazione che bisogna sempre dire la verità». Ed al momento questa linea editoriale sembra essere vincente. Lo stesso Caorsi poi con grande soddisfazione aggiunge. «Siamo stati indicati dal settimanale SportWeek della Gazzetta dello Sport, come la fonte più attendibile di per chi volesse avere notizie in tempo reale sul Genoa e tutto quello che ruota intorno al mondo rossoblù». Ma esiste pure un altro aspetto che tiene incollato davanti al video migliaia di appassionati del Genoa. Si tratta della linea diretta con i supporter che va avanti 24 ore su 24. «Infatti con la redazione facciamo i turni, anche di notte, per essere sempre pronti a rispondere alle domande, alle curiosità dei nostri lettori. Nel nostro primo anno di attività abbiamo ricevuto 250 mila commenti. E poi sono molti i tifosi che attraverso il filo diretto parlano per ore ed ore di Genoa, del suo passato, del suo futuro e del suo presente. Insomma siamo un Wikipedia dal vivo».
Una redazione giovane e ben affiatata, sembra dunque essere il segreto del successo di Canalegenoa.it. «In realtà - continua Caorsi - credo che il nostro buon risultato sia dato pure dalla linearità del servizio che offriamo, anche se è indubbio che al nostro interno lavoriamo con grande familiarità». Anche se, come è giusto che sia, non mancano neppure le critiche da parte di alcuni tifosi del Grifone. «Sono quelli che sono contro il presidente Preziosi che non ci leggono. Noi però non siamo né contro né a favore della società. Se il patron Preziosi sbaglia lo rimarchiamo così come quando fa qualcosa di giusto. Il nostro unico obiettivo è dire la verità». Concetto giusto e condivisibile. Ed in questo mese di mercato sono molto coloro che scrivono molte trattative inventate. Non così Canalegenoa.it come sottolinea il responsabile editoriale. «Il nostro sito cerca di mettere solo notizie vere e di sicuro riscontro e possiamo affermare con una certa soddisfazione che in questi quindici mesi abbiamo indovinato 82 nomi di acquisti del Genoa». Non resta che continuare così...