Caos alle primarie, annullate 30mila schede

Alle primarie per il Pd in Lombardia ha vinto il caos. E secondo le prime proiezioni tra l’8 e il 10 per cento delle schede nazionali per Walter Veltroni sono state annullate. In ogni caso il sindaco di Roma si è fermato al 70 per cento, sotto la media nazionale. La sorpresa è Rosy Bindi, volata al 20-21 per cento. Deludenti i risultati di Enrico Letta. Altro dato significativo è che a Milano le liste della sinistra radicale hanno raggiunto quelle di Ds e Margherita, in un testa a testa tra le due anime del Pd. Per la segreteria regionale, il veltroniano Maurizio Martina ha stracciato il bindiano Riccardo Sarfatti. Hanno votato in centotrentamila a Milano e in trecentomila in tutta la Lombardia.