Caos liste Fuori i radicali Giallo sulla Dc di Biasotti

Non ci sarà nessun terzo incomodo. La corsa per le elezioni regionali sarà solo tra Sandro Biasotti e Claudio Burlando. Notizia che consola il presidente uscente che, fino all’ultimo, temeva di avere altri due rivali nell’area della sinistra che avrebbero potuto rosicchiare qualche consenso alla sua larghissima coalizione: non hanno depositato le firme i rappresentanti del Partito comunista dei lavoratori che dovevano candidare alla presidenza della Regione Giulia Sanguineti e non saranno della partita neppure i Radicali.
Silvio Viale non è riuscito a raggiungere il numero di adesioni utili per depositare la candidatura, ma oggi sarà lo stesso in tribunale a Genova (...)