Caos pullman sostitutivi in valle Stura

Resterà interrotta ancora oggi, nella tratta compresa tra Borzoli e Campoligure, la linea ferroviaria Genova Ovada, che è stata interessata da una serie di smottamenti durante l’alluvione. Per rimuovere fango e detriti dai binari sono all’opera i tecnici di Rfi, società controllata dalle Ferrovie dello Stato. Nella tratta compresa tra Campoligure e Ovada la circolazione ferroviaria è stata ripristinata. Alcuni convogli, secondo quanto comunicato dall’ufficio stampa delle Ferrovie dello Stato, saranno invece deviati sulla linea Genova Alessandria. Per raggiungere Ovada dal capoluogo ligure è stato inoltre attivato un servizio di autobus sostitutivi. I disagi sono tanti come testimonia Fausto Piombo, uno dei tanti abitanti dell’entroterra. «Il maltempo è passato ma a complicare ulteriormente la situazione si aggiunge una discutibile gestione dei servizi di trasporto pubblico per nulla rispondente alle necessità dei pendolari che come sempre si trovano costretti a sopportare le conseguenze della scarsa attenzione delle istituzioni nei confronti di un problema che continua ad aggravarsi». L'ultima disavventura per i pendolari della Valle Stura risale a ieri mattina quando alla stazione di Campo Ligure alle 6.30 circa il pullman della Atp, che svolge quotidianamente e regolarmente servizio collegando la Valle al Capoluogo in alternativa al treno, viene letteralmente preso d'assalto dai viaggiatori convinti si tratti del bus sostitutivo predisposto da Trenitalia, la cui partenza in realtà è prevista per le 7.50, un'ora più tardi.
La conseguenza del disguido si ripercuote sui viaggiatori del vicino Comune di Masone che, pur utilizzando regolarmente la corriera della Atp ed in possesso di abbonamento mensile, sono rimasti a terra e non hanno potuto raggiungere la scuola o il posto di lavoro. Nel frattempo alla stazione ferroviaria di Campo Ligure il bus sostitutivo che sarebbe dovuto partire alle 7.50, inaspettatamente, viene fatto partire pochi minuti dopo le 7.