A Capannelle, non solo per i cavalli

Grazie all’HippoGroup restaurato il cavallo di bronzo di vicolo delle Palme che sarà esposto ai «Capitolini»

Sport e cultura all’ippodromo di Capannelle vanno a braccetto. E maggio è il loro momento: con le grandi corse di primavera, che partiranno domani con il Premio Parioli, e con il recupero del cavallo di bronzo di vicolo delle Palme, un’opera greca del V secolo a.C. restaurata grazie anche alla partecipazione dell’HippoGroup, di cui fa parte la società gestione Capannelle, che sarà esposta dal 4 maggio ai musei capitolini. E poi mostre fotografiche, di quadri, cortometraggi, esibizioni di cani e eleganti garden party a fare da contorno agli eventi sportivi. Non solo cavalli, dunque. Chi decide di trascorrere una domenica all’ippodromo può scegliere cosa fare tra una corsa e l’altra. E se ci sono bambini al seguito sarà giornata piena anche per loro, grazie alla ludoteca «Il cavallo dispettoso», che intrattiene i più piccoli con attività varie e animazione e un ampio parco giochi. «In questi anni - spiega il presidente di HippoGroup Roma Capannelle, Enzo Mei - abbiamo cercato di rinverdire l’immagine del mondo delle corse cercando di portare l’ippodromo ad essere raggiunto più facilmente dai cittadini e avviando alcune iniziative culturali. Oltre alla restauro del cavallo di bronzo abbiamo in programma un cortometraggio sul mondo dei cavalli e una mostra fotografica. Abbiamo ricominciato a portare i bambini nelle scuole di ippica da noi create».
Domani si comincia, proprio in concomitanza con il derby Roma-Lazio, che ha costretto gli organizzatori a spostare l’orario delle corse e a prevedere maxi-schermi qua e là per consentire agli appassionati di seguire entrambe gli eventi. Assicurata la presenza di tre cavalli stranieri, dopo un inconveniente tecnico che ha rischiato di impedire il loro arrivo all’aeroporto di Ciampino. L’appuntamento successivo è con i premi Regina Elena e Presidente della Repubblica, domenica 13 maggio. Per il Derby bisognerà aspettare il 20 maggio (quest’anno la data non coincide con l’ultima giornata del concorso ippico di Piazza di Siena, ndr). Anche a Capannelle, come è tradizione in Inghilterra, le grandi corse sono sinonimo di fashion e glamour: le signore fanno sfoggio di stravaganti cappellini e le loro mise sono oggetto di un concorso di eleganza nella giornata del Derby. Ma nelle scuderie cosa accade poco prima della partenza? Nella sala delle bilance si pesano i fantini, con le loro selle, e se il peso non corrisponde a quello prescritto si aggiungono placche di piombo al sottosella. Dopo si passa al tondino dell’insellaggio, per completare la preparazione dei cavalli che, a questo punto, sono pronti per essere condotti al tondino di presentazione intorno al quale gli appassionati si possono fare un’opinione sullo stato di forma dei cavalli e scegliere su quale puntare.