Capello, addio Real. Dopo la Liga vinta Calderon lo caccia lo stesso

Al ritorno dalla "partita della pace" a Tel Aviv, il tecnico ha saluto i suoi giocatori all'aeroporto di Barajas. Un "grazie tante ragazzi" alle 5,40 del mattino, poi via verso l'Italia. Al suo posto Schuster

Madrid - La sua era al Real Madrid si è chiusa con un’alba. Atterrato questa mattina alle 5,40 all’aeroporto Barajas di Madrid con un volo proveniente da Tel Aviv, Fabio Capello ha salutato per l’ultima volta i dieci calciatori del Real che erano volati con lui in Israele per la "partita della pace". Il tecnico, che sarà sostituito sulla panchina del Real Madrid dal tedesco Bernd Schuster, ha rivolto un semplice "tante grazie ragazzi" ai suoi giocatori, quindi ha definitivamente lasciato la Spagna. Capello - si legge da Marca - non ha nemmeno avuto l’occasione di fare un’ulteriore chiacchierata con il presidente Ramon Calderon, rimasto a Tel Aviv assieme al resto della sua giunta direttiva. Fatale all'allenatore friulano il "gioco sonnolento" della squadra che non piaceva alla dirigenza blanca. Nonostante la rimonta miracolosa sul Barcellona e la Liga strappata in volata ai balugrana Capello non sarà più sulla panchina delle merengues la prossima stagione. Ufficiale ormai la sua sostituzione con l'ex allenatore del Getafe, Bernd Schuster.