Capello: «Prendere due gol così mi fa arrabbiare»

da Brema

È furente al termine Fabio Capello. Subire due reti in quattro minuti non è cosa da Juventus. «Sono amareggiato, molto amareggiato», afferma. «Abbiamo preso due gol su calci piazzati o quasi che si potevano benissimo evitare. Uno dopo una respinta della nostra difesa e l’altro su angolo, no, non va bene incassare certe reti. Sapevamo che il Werder era forte nel gioco aereo, sono una buona squadra, molto fisici, corrono e combattono. Concedevamo loro un po’ di centimetri, ma abbiamo permesso troppo. Soprattutto in casa loro fanno tanti gol, però non mi va giù come abbiamo potuto subire questi gol. Certo, ne abbiamo fatti due in trasferta che nel ritorno ci torneranno comodi, ma sono quelli subiti che mi amareggiano». Capello non nomina i suoi difensori, ma l’accusa è chiara: sono stati loro a mancare all’appello. «Siamo tutti dispiaciuti perché pensavamo di avere in mano la gara, poi invece è andata in un altro modo. Certo che questo è un periodo che chi tira in porta ci fa gol. Anche se Buffon ha fatto belle parate». Capello elogia però Del Piero: «È un giocatore che riesce a entrare subito in partita, anche se entra dalla panchina. Ha comunque fatto il suo dovere». E il ritorno? «Toccherà a noi fare la partita, loro giocano in un certo modo, mi auguro che continuino a farlo. Ma noi dovremo stare attenti ai calci piazzati».