Capello rivela: «Mi cercava l’Inghilterra»

Ora che è felicemente sbarcato a Madrid, lo può dire. Può dire di essere stato a un passo dalla panchina della Nazionale inglese. Fabio Capello lo ha ammesso in un’intervista al settimanale britannico «News of the week». «La Federcalcio inglese chiese alla Juventus di poter avere un colloquio con me - ha rivelato Capello -, ma la società rispose che ero il loro allenatore e negò il permesso». Tutto accadeva nei giorni in cui Sven Goran Eriksson annunciava che avrebbe lasciato la guida dei Leoni a fine Mondiale. «Se fossi stato libero avrei preso seriamente in considerazione l’ipotesi - ha aggiunto il tecnico di Pieris -. Sarebbe un onore per ogni allenatore guidare quella Nazionale, ma all’epoca era la Juventus a dover decidere». Già nel 2000, prima di ingaggiare Eriksson, l’Inghilterra lo aveva cercato, ma allora non se ne fece nulla.