Capello a Sky: «Basta microfoni in panchina»

Cristiano Sala

da Roma

Fabio Capello appare più sereno alla fine di quanto non fosse in panchina. «Peruzzi è stato il migliore della Lazio, non dimentichiamolo. Visto che non abbiamo ammazzato il campionato? Non si può sempre vincere, ma le pallegol più evidenti le abbiamo avute noi. Bene così».
Poi protesta con Sky: «Per favore non mettete più microfoni in panchina, c’è un regolamenbto che lo vieta». Infine risponde a Moggi che aveva negato rinforzi a gennaio: «Se arriva chi può fare la differenza, ben venga. Moggi qualche finta ogni tanto la fa, io cerco di non abboccare». E da Monaco arriva il sì di Willy Sagnol, francese del Bayern in scadenza di contratto. «Qui il ciclo è finito, vado alla Juventus», dice.
Da parte laziale, tutti contenti. La curva manda un mazzo di rose rosse a Di Canio, mostra uno striscione di amicizia a Dabo. Poi applaude la squadra. Delio Rossi è soddisfatto: «Loro hanno pareggiato con un gol di naso. E per noi c’era un rigore su Behrami. Ma abbiamo giocato bene, abbiamo fatto soffrire una grande. Bene così».