La capitale dei criminali

Tocca a Camden, una città del New Jersey non distante anche da Filadelfia, il titolo di luogo più pericoloso d’America. Secondo una classifica annuale redatta da una società del Kansas, Camden ha scalzato Detroit. La località del New Jersey era terza lo scorso anno nella classifica messa a punto da Morgan Quitno, una società che si occupa di studiare i livelli di criminalità degli Stati Uniti. Adesso si aspettano i primi mesi del 2006, quando arriverà la nuova versione della graduatoria. Dietro a Camden e Detroit, per il momento si sono piazzate Atlanta, St.Louis e Gary (Indiana). La città più sicura degli Usa, invece, secondo la graduatoria, è Newton, in Massachusetts, che ha preso il posto di Amherst (New York), rimasta in vetta alla classifica della sicurezza per quattro anni e ora scesa al terzo posto. Lo studio viene eseguito tenendo conto di sei parametri della criminalità: omicidi, stupri, rapine, aggressioni aggravate, furti in casa e furti d’auto. Fuori dalle primissime posizioni di questa sgradevole classifica è New York: fino a metà giugno di quest’anno gli omicidi sono stati 251, contro i 259 dello stesso periodo dello scorso anno. Così si potrebbero registrare meno di 500 omicidi in tutto il 2005. Sarebbe i minimo storico: nel ’90 furono 2.245.