LA CAPITALE DEL GUSTO

Cesanese verso la docg.
L’Arsial ha avviato la proposta di riconoscimento di quella che sarebbe la prima docg del Lazio, il Cesanese del Piglio. La documentazione preparata dall’agenzia regionale verrà presentata alla Regione Lazio e al Comitato Tutela vini doc e igt del ministero per le Politiche agricole e forestali per il parere definitivo.
Conferme per i vini laziali.
Conferma del Lazio nell’edizione 2008 delle principali guide dei vini italiani. La guida «Vini d’Italia» del Gambero Rosso attribuisce alla nostra regione due «tre bicchieri»: si conferma il Grechetto Latour a Civitella 2005 di Sergio Mottura, mentre Il Vassallo 2005 di Colle Picchioni-Paola Di Mauro rimpiazza il Marciliano di Falesco. Nella guida Duemilavini dell’Ais restano sei i «cinque grappoli». Conferme per il Giacchè 2005 di casale Cento Corvi, per Il Vassallo 2005 di Colle Picchioni, per il Mater Matuta 2004 di Casale del Giglio, per il Paterno 2005 di Trappolini e per lo Stillato 2006 di Principe Pallavicini. L’unica novità al vertice è il Cosmato 2005 di Coletti Conti, che prende il posto del Torre Ercolana 2003 di Colacicchi, premiato nell’edizione 2007 della guida.
Gli eventi di Athenaeum.
Continuano gli appuntamenti di «Athenaeum», l’associazione che si definisce «Ateneo dei sapori» e che garantisce ai suoi associati (la quota è di 15 euro) appuntamenti enogastronomici di eccezione al St. Regis Grand di Roma. L’associazione propone giovedì 11 dalle 18 una degustazione dei vini dell’azienda toscana Valdipiatta, che produce tra l’altro un ottimo Vino Nobile di Montepulciano (il Vigna d’Alfiero) in abbinamento a pecorini e salumi. Costo euro 20, 18 per i soci. Informazioni e prenotazioni allo 06-97273390, ateneodeisapori@fastwebnet.it.