LA CAPITALE DEL GUSTO

Domani alla Wine Academy

sei Riesling tedeschi.
Il Riesling tedesco sarà il protagonista domani della serata alla Wine Academy of Rome di vicolo del Bottino, a due passi da piazza di Spagna. Dalle 19,30 alle 21 in degustazione sei splendidi «esemplari» di uno dei vini bianchi tra i più noti e buoni del mondo: vini di produttori famosi quali Basserman-Jordan, Sauer, Merkelbach e altri ancora, con «kabinett», «spatlese», «auslese» e i superdolci «eiswein» e «beerenauslese». Un’occasione per provare dei vini poco conosciuti in Italia, con in più un’anteprima solo dell’Academy: un vino di qualità superiore della Basserman-Jordan imbottigliato solo per gli Stati Uniti e non disponibile in Europa. Costo: 20,00 euro (per i non soci in più la quota associativa). Wine Academy of Roma, vicolo del Bottino 8, tel: 066990878, www.wineacademyroma.com e info@wineacademyroma.com
A Palazzo Rospigliosi

premiati i migliori mieli laziali.
Si è svolta venerdì scorso a Palazzo Rospigliosi la manifestazione conclusiva del secondo concorso regionale «Grandi mieli del Lazio 2005», nel corso della quale è stato anche possibile degustare i «grandi Mieli del Lazio 2005» offerti dai produttori premiati, e assaggiarli anche in abbinamento ai migliori formaggi laziali. «Il Lazio - spiega l’assessore regionale all’Agricoltura Daniela Valentini - è tra le prime regioni italiane per vocazione apistica e per quantità e qualità di miele prodotto. Il concorso premia la ricchezza e la varietà di questo nostro patrimonio, selezionando e proponendo ai consumatori le sue punte di eccellenza». «L’iniziativa - commenta il commissario straordinario di Arsial Massimo Pallottini - è nata per volontà dell’assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio e dell’Arsial allo scopo di sollecitare gli apicoltori a produrre a livelli sempre superiori di qualità, elemento questo confermato dalle analisi realizzate sui campioni presentati». Sono stati premiati i 22 mieli che per aroma, sapore e aspetto si sono distinti tra i ben 127 diversi campioni partecipanti. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con l’Osservatorio nazionale produzione e mercato miele, l’Istituto sperimentale di zoologia agraria sezione apicoltura di Roma e l’Istituto zooprofilattico sperimentale delle regioni Lazio e Toscana.
Al St Regis Grand hotel

domenica con il Carmignano.
Una serata in compagnia del Carmignano doc, grande vino toscano spesso oscurato dagli altri rossi regionali ma a essi non inferiore. L’ha organizzata la condotta romana di Slow Food domenica 29 Gennaio al St Regis Grand Hotel (via V. E. Orlando, 3): questo vino amato e valorizzato dai Medici sarà protagonista dalle 16 alle 20,30 nella Grande sala del gusto di una degustazione con banchi d’assaggio in accompagnamento a prodotti gastronomici del territorio. E dalle 20.45 al ristorante Vivendo dell’hotel, di una cena di gala preparata dall’abile Daniele Sera, «resident chef», studiata proprio per l’abbinamento al Carmignano. Ingresso alla degustazione, euro 5; cena euro 60 per i soci Slow Food ed euro 65 per i non soci. Prenotazioni e informazioni presso la sede Slow Food Roma in via Ostiense 109-bis, tel. 065780954 o 0657250117.