Una capitale sempre più multietnica

Dati che non sorprendono di certo. Nella capitale l’immigrazione cresce, soprattutto quella romena. Un immigrato su cinque proviene proprio da lì. Una crescita vertiginosa. Rispetto all’anno precedente il numero di immigrati nella capitale è cresciuto infatti del 7,3 per cento. In 6-7 anni è addirittura raddoppiato. Le cifre sono contenute nel Dossier statistico «Immigrazione 2006» presentato ieri mattina dalla Caritas. La capitale si conferma la prima città italiana per numero di immigrati. Alla fine del 2005 risultavano abitare nella provincia di Roma 365.274 stranieri in regola. A essi bisogna aggiungere i clandestini, che si possono calcolare in un terzo dei regolari. Calcolando i nuovi arrivi del 2006, si può stimare che Roma oggi ospita almeno mezzo milione di immigrati.