Capitale al sicuro con «Intesa garanzia attiva»

Luisa Parer

Presso tutte le filiali di Banca Intesa è disponibile il primo fondo italiano a capitale garantito: si tratta di Intesa Garanzia Attiva. Il nuovo fondo - che in poco più di un mese ha superato un miliardo di euro di sottoscrizioni - concilia una gestione attiva e professionale del risparmio con una garanzia esplicita del capitale dopo cinque anni, indipendente dall’andamento dei mercati finanziari. Il fondo è quindi adatto a tutti i risparmiatori che desiderano cogliere le opportunità offerte dai mercati finanziari con la tranquillità di non veder diminuire il capitale investito nel caso si presentassero scenari non favorevoli. Intesa Garanzia Attiva mantiene, inoltre, tutte le caratteristiche di successo dei fondi di Banca Intesa. A partire dalla facilità di accesso (per sottoscriverlo sono sufficienti 250 euro) e dalla flessibilità che consente all’investitore di disinvestire le somme in ogni momento. Ma non solo, Intesa Garanzia Attiva è anche un prodotto conveniente poiché non prevede alcuna commissione di ingresso, di uscita o di performance, ma solamente un costo fisso di sottoscrizione e switch pari a 5 euro mentre il costo di gestione annuo pari all’1,30 per cento, compreso il costo della garanzia. Per sottoscrivere il prodotto è sufficiente recarsi in qualunque filiale di Banca Intesa oppure collegarsi al sito Internet del gruppo creditizio milanese e sfruttare il servizio Intesa Online (è sufficiente cliccare sull’indirizzo web www.bancaintesa.it e seguire tutte le indicazioni). La gestione del fondo proposto - che rientra nella categoria Assogestioni (ovvero l’associazione che rappresenta l’industria del risparmio gestito italiano) dei fondi flessibili - è delegata a Crédit Agricole Asset Management SA, la società del gruppo Crédit Agricole attiva da anni nella gestione di prodotti a capitale garantito in Francia.