Capitalia, Colaninno stabile

«Non aumenteremo la nostra quota in Capitalia: dobbiamo investire nei settori industriali che sono la nostra vocazione, ma resteremo nel patto di sindacato». Lo ha detto Roberto Colaninno (in Capitalia con lo 0,85%). A chi chiedeva di contatti tra l’istituto romano e altre banche, Colaninno, interpellato a margine del meeting di Rimini, ha replicato: «A livello di patto e di cda non ce ne sono». E sulla disponibilità a valutare l’interesse di Intesa: «Il consiglio è lì per fare l’interesse di tutti gli azionisti e sviluppare le strategie in questo senso».