Capitalia in flessione

Il miglioramento pomeridiano delle piazze europee ha consentito, a Piazza Affari, di chiudere in positivo una giornata che aveva preso avvio su basi calme. Gli indici ufficiali si sono riportati in crescita dello 0,4% rispetto a venerdì, mentre con segno negativo intorno allo 0,5% hanno chiuso gli indici Comit e Mediobanca, in una giornata che ha visto i volumi di scambio ancora inferiori ai 2 miliardi di euro. Sempre di scena i titoli bancari: quelli del risiko hanno accusato prevalenti limature, ma è toccato a Capitalia registrare la più ampia flessione (superiore al 2%), per i timori circa i risultati del secondo trimestre che verranno resi noti prossimamente. In netto rialzo Carifirenze (più 3,5%) a nuovi massimi annuali, per i rumors circa possibili futuri nuovi assetti azionari. Negli assicurativi in calo Unipol (meno 0,9%) nel giorno dell’assemblea che ha deciso l’aumento di capitale funzionale all’Opa Bnl. Bene i titoli dei media, con Mondadori che guadagna quasi il 2%, nel giorni di esordio della collana Meridiani, mentre la ripresa del campionato di calcio ha spinto al rialzo la Roma (più 2%). Fiat tiene la quota di 7 euro (più 1,7%), ma in calo Filatura di Pollone (meno 10,3%).