Capitalia si rafforza

L’avvio di settimana, a Piazza Affari, è stato contraddistinto dal fermento nel comparto assicurativo, dopo l’annuncio dell’acquisizione, da parte delle Generali, della compagnia Toro assicurazioni. Tra i due titoli, il Leone di Trieste cede l’1,7%, mentre la «preda» avanza di oltre il 25% per portarsi a ridosso del prezzo di offerta della compagnia triestina. Bene gli altri titoli del comparto, con Fonsai che cresce del 2,7% dopo un balzo fino al 5,7%; positiva anche Unipol (più 2%) in attesa di conoscere la destinazione dei 2,6 miliardi di euro dopo la cessione della sua quota in Bnl; in evidenza anche Cattolica (più 6,3%)e Vittoria (più 5,4%). Calma assoluta nel comparto bancario, dove si rafforza Capitalia ma perde quota Pop. Verona e Novara. Trascurati i telefonici, calmi i titoli dei media, mentre corrono Snia (più 6,3%), De Longhi (più 4,1%) e Coin (più 4,2%). Andamento a due velocità tra le società del calcio, con Roma in rialzo dell’11,8%, Juventus del 4%, mentre perde ancora Lazio (meno 7%). Il risultato della giornata, a Piazza Affari, è negativo per l’indice S&P/Mib dello 0,4%, mentre Mibtel e AllStars registrano modesti apprezzamenti.