Capodanno, intervistato in tv prima dello stupro

Poche ore prima di violentare una ragazza alla festa di Capodanno alla Fiera di Roma Davide Franceschini era stato intervistato da <em>Studio Aperto</em>: &quot;Mi raccomando, non bevete troppo&quot;

Roma - A vederlo in tv dava l'impressione di essere uno dei tanti ragazzotti che pensano solo a ballare e a divertirsi ma poi, alla fine, hanno anche qualche briciolo di saggezza in testa. "Dai, che stasera ci si diverte". Lo aveva detto Davide Franceschini. Tutto normale, tanta euforia e voglia di strafare per la notte di Capodanno. Poche ore dopo, però, questa smania di "divertimento" sarebbe finita male, molto male. Una ragazza stuprata alla megafesta tenutasi alla Fiera di Roma.

Intervista a Studio Aperto L’allegra e spensierata intervista Davide Franceschini l'aveva rilasciata ad una cronista di Studio Aperto che oggi ha deciso di mandarla in onda. Nell’intervista, raccolta casualmente dall’emittente nell’ambito di un servizio sui festeggiamenti di fine d’anno, Franceschini, ora agli arresti domiciliari accusato di violenza sessuale aggravata, indossa un cappello texano, canottiera nera e un grosso girocollo d’oro e mette in mostra un grande tatuaggio sull’avambraccio destro.

Consigli ai ragazzi "Dai che nel 2009 c’è da divertirsi" dice il giovane ai microfoni di Studio aperto, aggiungendo di preferire "luci strobo e musica tekno". Infine, si prodiga in consigli per chi deve guidare: "Mi raccomando, non bevete troppo se dovete mettervi in macchina".