Capolavori di Tintoretto e Tiepolo vanno all’asta da «Dorotheum»

Capolavori dell’arte in un’asta tra Milano e Vienna. Da oggi nella casa d’aste «Dorotheum» in via Boito 8 sono esposti una serie di dipinti, mobili e sculture che poi si trasferiranno nella capitale austriaca dove verranno battute all’asta. Installazioni medioevali e barocche, quadri della scuola veneziana come il «Ritratto di gentiluomo» del Tintoretto, «Lucrezia Romana» firmato da Giandomenico Tiepolo, e «Capriccio con isola nella laguna» di Francesco Guardi. Tra i «tesori» anche mobili rinascimentali, gioielli e i due quadri cinquecenteschi, «Salvator Mundi» e «Mendicante con gozzo» realizzati dagli artisti lombardi Giacomo Ceruti e Bartolomeo da Brescia. Tutto questo e molto altro è contenuto nella mostra che, aperta al pubblico fino a martedì prossimo, comprende anche una serie di pregiate porcellane provenienti da importanti manifatture europee e opere che vengono valutate attorno ai 150mila euro. Gli appassionati di arte avranno, dunque, solo quattro giorni per assistere alla rassegna che il 24 settembre attraverserà il confine spostandosi in Austria, a Vienna. Proprio lì, dal 3 al 7 ottobre si terrà l’asta nella quale le stesse opere potranno essere acquistate.