Cappelletti, il filosofo con la cultura nel piano

Può succedere che un laureato in filosofia, cresciuto in una famiglia di cultori della buona musica e interprete in privato al pianoforte - con pasticci vari - di Mozart e di Beethoven, si innamori del jazz e lo scelga come scopo della vita. Parlo di Arrigo Cappelletti, pianista comasco, 58 anni. Il primo album a suo nome risale al 1982; ne sono seguiti altri 18, senza contare le partecipazioni e la videografia. Ha scritto due libri, Il profumo del jazz e Paul Bley, la logica del caso. Sta lavorando a una Filosofia del Jazz (!). Ha portato nel jazz italiano cultura, ottima tecnica, straordinaria capacità improvvisativa e, ahimè, un understatement che lo ha danneggiato. Si ascolti il suo cd più recente, bellissimo. Di Cappelletti parleremo ancora.

Arrigo Cappelletti Hard Lights (Music Center)