Cappello con l’Osr esegue Liszt e Sostakovic

Un graditissimo ritorno quello di Roberto Cappello che domenica 23 aprile (ore 17,30) e lunedì 24 aprile (ore 20,30) all’Auditorium Conciliazione con l’Orchestra Sinfonica di Roma diretta da Francesco La Vecchia, sarà interprete delle celebri e virtuosistiche Totentanz di Franz Liszt per pianoforte e orchestra. Sempre diretta da Francesco La Vecchia, l’orchestra aprirà il concerto con l’esecuzione dell’Ouverture da Le Ebridi di Mendelssohn, per concludere l’appuntamento con la splendida Sinfonia n. 7 «di Leningrado» di Sostakovic, interpretata per celebrare il centenario della nascita del grande musicista russo. Roberto Cappello ha al suo attivo oltre duemila concerti in tutto il mondo, come solista, in formazioni da camera e con orchestra. Ha iniziato i suoi studi musicali giovanissimo, con il padre. Il suo primo concerto lo ha tenuto a solo sei anni presso la prestigiosa Konzerthaus di Vienna, suscitando grande entusiasmo di pubblico e di critica. Numerosissimi sono i concorsi vinti da Cappello, tra cui il prestigioso «Ferruccio Busoni» dove ha vinto il Primo Premio. Regolare ospite delle istituzioni concertistiche italiane e internazionali Cappello, che si distingue per la straordinaria vastità del suo repertorio, è stato diretto dai più grandi maestri.