Cappello di paglia, rischio sciopero Il sindaco: «Salgo io sul palco»

(...) L’opera di Rota manca da Genova dal 1966 e ora il rischio che sia annullata è forte dopo l’annuncio dello Snater, il sindacato che raccoglie un ampio numero di iscritti fra artisti del coro e tecnici del Teatro. «Lo sciopero a oltranza era già stato deciso per l’inaugurazione della stagione - spiega Roberto Conti del sindacato - Poi di fronte alle promesse della sindaco Marta Vincenzi si è deciso (non senza contrasti interni, la linea morbida è passata con solo dieci voti a favore) di soprassedere e attendere il tempo richiesto dai vertici». Conti aggiunge: «Ora il tempo è scaduto e non abbiamo avuto alcuna risposta. Abbiamo avanzato proposte concrete sul problema sindacale e attendiamo un segnale di apertura». Il sindaco ricorda che domani alle 15 è previsto un incontro con i sindacati. «Il cda del teatro ha deciso giovedì sera di affrontare tutti i problemi segnalati dai dipendenti del Carlo Felice - ribatte la Vincenzi-. Due consiglieri si occuperanno di discutere con i sindacati le mosse future, solo con la concertazione usciremo da questo momento difficile. Lo Snater? Non rispondo a chi minaccia il blocco delle prime».