Cappon chiama Fiore in radio e si scusa

Vertici e showman riconciliati dopo la minaccia di non andare più in onda

La minaccia di Fiorello di non andare più in onda su Raiuno ha sortito l’effetto voluto. Il direttore generale della Rai Claudio Cappon, ieri pomeriggio, ha umilmente alzato la cornetta e telefonato allo showman in diretta a VivaRadio2 per «coccolarlo» e mostrargli tutto l’appoggio di mamma Rai. Fiorello, per chi non ha seguito la vicenda, l’altro ieri pomeriggio, con la sua solita ironia, si era lamentato (sempre via radio) perché nessuno dei vertici (tranne il direttore di Raiuno Del Noce) si era fatto vivo per complimentarsi per il grande successo dello speciale televisivo andato in onda domenica (più di dieci milioni di spettatori). Fiore aveva detto: «Il prossimo speciale se lo sognano, se lo fanno loro... ». Minaccia che ha convinto i vertici della Tv pubblica a correre ai ripari: mica si può perdere una macchina macina ascolti come Fiore! Dunque, ieri Cappon ha chiamato in radio. «L'azienda è pienamente dalla tua parte - ha detto -. Riconfermo queste parole di apprezzamento davanti a tutti, perdonami per (l’altro) ieri ma ogni tanto i direttori hanno tanti lati non divertenti che devono affrontare, sempre nell'interesse della Rai». Lo showman, non soddisfatto, ha ricordato al direttore che accanto a lui c’è la «spalla» Marco Baldini. «Invito a pranzo Baldini e lo carezzo tutto il tempo», ha detto ironico Cappon. Chiusa la telefonata, Fiore non ha risparmiato un'ultima frecciata: «Siamo contenti che Cappon ci abbia telefonato, ma non vuol dire che rifaremo lo spettacolo in tv». Dunque, ora, riprende il ritornello andato avanti per settimane per la seconda comparsata: quando torna per il terzo speciale? Lui stesso ha detto il 2 dicembre in concomitanza con Celentano ospite da Fazio. Ma alla fine si inventerà una sorpresa.