Capre-pecora e galline come quaglie

La chimera in biologia si ha quando un organismo ha due o più popolazioni di cellule geneticamente distinte. Nella ricerca le chimere possono essere prodotte artificialmente mescolando le cellule di due diversi organismi. Gli studi in questo campo sono iniziati molti anni fa: nel 1984 negli Stati Uniti fu creata una chimera caprecora combinando gli embrioni di una capra e di una pecora. Le chimere interspecie vengono create trapiantando cellule embrionali da un animale con una caratteristica nell’embrione di un animale con una diversa caratteristica, per ottenere entrambe le qualità nel nuovo animale. Nel 1997 il neurobiologo Evan Balaban trapiantando le cellule dell’embrione di una quaglia nell’embrione di un pollo ottenne un uccello che cinguettava come una quaglia ma muoveva la testa come una gallina. Altre chimere sono state create negli ultimi anni, come il primo embrione chimerico umano creato in Cina nell’agosto 2003 all’università di Shanghai, fondendo l’uomo e il coniglio. In questo caso gli embrioni furono distrutti dopo pochi giorni per estrarne le cellule staminali. Nel marzo 2007 infine dopo anni di lavoro gli scienziati della Scuola di medicina del Nevada, negli Stati Uniti, sono riusciti a creare una pecora con il 15% di cellule umane: una chimera che in futuro potrebbe permettere di far crescere negli animali organi compatibili con quelli umani, per salvare i malati in attesa di un trapianto.