Di Caprio vuol fare l'ambientalista

L'attore americano si confessa, svelando il suo più
grande sogno, dirigere un film sull’ambiente.
Il protagonista di "Titanic" è solo uno degli ultimi "convertiti" all’ecologismo

Milano - Nel numero di Grazia in uscita in edicola Leonardo di Caprio si confessa, svelando il suo più grande sogno, dirigere un film sull’ambiente. L’attore, uno degli ultimi ’"convertiti" all’ecologismo, racconta al settimanale di Vera Montanari il suo incontro con l’allora vice presidente degli Stati Uniti Al Gore, per discutere di su temi ecologici. "Da quel momento in poi ho avuto un approccio molto più attivo nella causa ecologista", sottolinea l’attore che ha partecipato al film documentario 'L’undicesima ora'.

"Il film vuole smuovere le coscienze, ma è anche un invito ad agire: se tutto andrà bene avrà un effetto di trasformazione e cambiamento, stimolerà il desiderio delle persone di ottenere più informazioni e di avere un ruolo attivo", aggiunge. "Mi piacerebbe dirigere come regista un vero film ambientalista - svela Di Caprio- ,anche se non posso fare un film sull’ambiente solo per il piacere di farlo. Deve essere convincente ed emozionante".