Capuano: cinque Ipo entro il 2006

Borsa Italiana

Entro il 2006 dovrebbero quotarsi a Piazza Affari almeno cinque società. Lo ha detto l'amministratore delegato di Borsa italiana, Massimo Capuano, intervenendo al convegno «L'impresa che cresce» al Meeting di Rimini. «Secondo una ricerca di Borsa italiana - ha detto Capuano - in Italia ci sono circa duemila Pmi in grado di quotarsi». Individuare le cinque società però non è facile. L'Ipo più attesa è senz'altro quella di Eurizon, la società che riunisce le attività del gruppo Sanpaolo Imi nei servizi assicurativi e previdenziali e nella gestione del risparmio. In autunno dovrebbe avvenire anche la quotazione di Banca Generali mentre tra la fine del 2006 e l'inizio dell'anno prossimo è attesa l'Ipo di Weather Investments, la holding che controlla Wind. Fra le società medio piccole c’è Gas Plus che ha presentato il 4 agosto la richiesta alla Consob per la quotazione sull'Mta, che dovrebbe avvenire per la metà di novembre.