«Cara Miriam se hai bisogno d’aiuto chiamami, ti do il mio numero»

«Cara Miriam, ti chiamo così perchè non conosco il tuo vero nome. Oggi è la tua prima festa, una giornata importante per te ed il tuo bambino appena nato». Inizia così la lettera che Letizia Moratti, candidata sindaco della Cdl, ha inviato all’ospedale Macedonio Melloni, insieme a un mazzo di fiori, alla giovane studentessa del «Carlo Tenca» che sabato ha dato alla luce un bimbo nei bagni del liceo Parini. «Ti immagino scossa e preoccupata per quello che ti è accaduto - prosegue -, ma non dimenticare mai che avere un figlio è il più bel dono che la vita possa fare a una donna. So che non sei sola e che la tua famiglia, i tuoi insegnanti e i tuoi compagni ti sono vicini nell’affrontare serenamente questi momenti, e faranno di tutto perchè tu possa continuare a studiare mentre il tuo piccolo cresce». Ma, conclude, «se avessi bisogno di aiuto non esitare a chiamarmi. Ti lascio il mio cellulare. Vi abbraccio e vi bacio tutti e due». Ieri in piazza Duomo la Moratti ha ribadito di voler dedicare la festa della donna «a questa giovane ragazza. Tutti insieme dobbiamo farle sentire che non deve aver paura».