Carabiniere di suo padre commuove Dalla Chiesa

Ha regalato un’emozione a Nando Dalla Chiesa, «un altro tassello, una memoria su mio padre che non conoscevo». Protagonista un ex carabiniere del nucleo antiterrorismo del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa che, nei primi anni Settanta, era di casa in via Moscova. Incontro casuale alla festa della Margherita dove l’ex collaboratore del generale prepara piadine. «Non l’aspettavo, è stato un incontro davvero casuale dopo quasi trent’anni. Quando mi ha visto si è commosso» dice l’onorevole Dalla Chiesa. Occhi inumiditi e «i ricordi di quei giorni che riportano indietro nel tempo». Frammenti della lotta contro le Brigate rosse vissuti in prima persona e conditi dalla rispettosa memoria verso il generale e l’Arma che «per riservatezza è, forse, meglio dimenticare» dice l’ex componente di quel nucleo antiterrorismo. Altro esempio di come si vive la fedeltà all’Arma dei Carabinieri.