Carabinieri ai seggi E un sindaco vince per 2 voti

Si è votato anche nei comuni minori della provincia di Savona di Borgio Verezzi, Stella Tovo S. Giacomo, Balestrino, Castelbianco, Cisano sul Neva, Testico e Stellanello, dove, ad eccezione di Stella, si sono presentate liste civiche, prive di connotazioni politiche. In quest'utlima località, dove l'ex sindaco Nicolò Vincenzi ha vinto nel 2001 con 936 voti, la vittoria viene assegnata ad Anselmo Biale, politicamente vicino alla sinistra, che ha conquistato 899 voti, contro i 696 dell'avversario.
A Borgio Verezzi, dove il centro-destra è sempre stato in netto vantaggio, le consultazioni si sono concluse con la vittoria del sindaco uscente Gian Carlo Vadora, pensionato sessantottenne che ha conquistato 300 voti in più dell'avversario Canneva. Tovo S. Giacomo riconferma come sindaco Carlo Fantoni, pensionato settantreenne della lista «Insieme per questo paese», che ha conquistato 20 voti in più del suo avversario Albino Accame, mentre a Balestrino il successo ha arriso a Italo Panizza, ristoratore e presidente della locale comunità montana che, per appena due voti di scarto ha superato il rappresentante dell'altra lista, Ubaldo Pastorino.
I primi cittadini dei piccolissimi centri di Testico e Stellanello sono rispettivamente Sandro Gagliolo e Giovanni Conti.
A Stellanello s'è verificato un curioso episodio. Un elettore ha fotografato la scheda nell'urna, affermando di voler conservare un ricordo di queste elezioni. Non creduto dal presidente del seggio e dagli agenti della Guardia di Finanza, che hanno chiamato i carabinieri, è stato denunciato a piede libero per turbativa dell'attività elettorale e gli è stata sequestrata la macchina fotografica.
Scontate le elezioni di Eugenia Cassisi a Cisano sul Neva, che ha ottenuto il 69,4% dei voti e di Marino Finocchio a Castelbianco,con il 74%, i quali non avevano avversari.
Il commento del voto in questi comuni viene espresso per Forza Italia dal commissario provinciale Silvano Montaldo che afferma: «Nei piccoli comuni, dove il rapporto con i cittadini è più stretto, hanno vinto le persone che hanno dimostrato di conoscere e gestire bene il territorio».