Carabinieri, controlli a tappeto su chi guida in stato d’ebbrezza

Il piano di controllo straordinario del territorio in occasione delle trascorse festività, messo in atto dai carabinieri di Civitavecchia principalmente con l’obiettivo della prevenzione del fenomeno della guida indisciplinata ha permesso di conseguire risultati soddisfacenti sul piano della sicurezza stradale. I servizi sono stati svolti mediante serrati controlli e con utilizzo dell’etilometro, soprattutto nei pressi delle uscite dei principali locali notturni e sulle vie di comunicazione della giurisdizione dell’intera fascia costiera della giurisdizione della compagnia dei carabinieri di Civitavecchia, da Passoscuro a Civitavecchia. I controlli effettuati dai carabinieri, oltre 500, si sono sviluppati sia lungo la dorsale tirrenica dell’intera via Aurelia, per circa settanta chilometri, che in pieno centro urbano dei comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Ladispoli, Cerveteri e Fiumicino, soprattutto nei pressi dei luoghi di ritrovo notturno dei giovani. Le operazioni hanno portato alla denuncia di cinque persone sorprese alla guida dell’auto in evidente stato di ebbrezza, con immediato ritiro delle rispettive patenti di guida. Tre persone sono state invece denunciate poiché sorpresi alla guida senza la patente. Cinque ragazzi sono stati trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti e pertanto segnalati all’ufficio territoriale del governo di Roma. Nel corso del serrato controllo, inoltre, sono state elevate numerose contravvenzioni al codice della strada per lo più relative ad eccesso di velocità e alla guida indisciplinata (mancato utilizzo della cintura, sorpasso in zona non consentita, uso del telefono cellulare durante la guida e soprattutto sosta vietata). I soggetti colpiti rientrano quasi tutti in una fascia d’età compresa tra i 18 e i 40 anni. Complessivamente sono state sottoposte a sequestro sette autovetture e cinque ciclomotori.