Caracciolo verso la Lazio Piace il giovane albanese Cani

Bonazzoli e Bellucci goleador contro la Sestrese

Andrea Caracciolo ha scelto: Lazio o, in alternativa, un ritorno al Brescia. Il problema però è un altro visto che entrambe le società vorrebbero avere il giocatore in prestito senza acquistare il cartellino. Un'offerta che, invece, arriva dai Glasgow Rangers, squadra che però non entusiasma l'attaccante. Alla fine l'ipotesi più probabile sembra quella di un ritorno al Palermo che potrebbe girarlo alla Lazio.
La Sampdoria invece sta seguendo con attenzione Edgar Cani, giovane attaccante albanese del Pescara paragonato da molti ad una versione giovane di Bobo Vieri. Il 18enne attaccante è ancora in attesa di passaporto italiano pur vivendo da anni nel nostro paese ma potrebbe essere acquistato con un esborso minimo, visto che è legato alla società abruzzese solo da un contratto da «giovane di serie» firmato all'età di quindici anni.
Intanto ieri pomeriggio la Samp è scesa in campo al Mugnaini per affrontare la Sestrese, neopromossa nel campionato di Serie D. La gara è terminata 9-0 ma dopo 7' i blucerchiati erano già avanti 2-0: al 5' colpisce Bonazzoli, di testa, imbeccato da un bel cross da sinistra di Ziegler, quindi il raddoppio di Caracciolo (ancora con un colpo di testa) su traversone dalla destra di Zenoni. Al 35' arriva anche il tris: tocco vincente di Poli a scavalcare Chinchio, portiere verdestellato ex Primavera Samp, e palla dentro. Sul finire della frazione, bella combinazione Caracciolo-Koman, con il destro al volo dell'ungherese dal limite dell'area che scheggia il palo e si perde sul fondo. Samp scatenata a inizio ripresa (con la formazione che scenderà in campo anche domenica contro il Palermo, con Bonazzoli ancora protagonista: al 9' il 4-0 è ancora merito suo, con una splendida girata di testa sul palo lontano a chiudere un bel cross dalla trequarti di Accardi. Tra il 13' e il 15' Bellucci-show, prima con uno splendido pallonetto sul portiere che lascia a Palombo il compito di metter dentro nella porta sguarnita (5-0), quindi con un gran destro che Giovinazzo non trattiene per la sesta rete blucerchiata. Il 7-0 è un'altra perla di Bonazzoli, che incrocia di destro e manda il pallone a baciare il palo prima di insaccarsi, quindi ottava meraviglia di nuovo con Bellucci (dribbling sull'uomo e sassata vincente). C'è gloria anche per Ferrari, entrato al posto di Bonazzoli: assist di Bellucci e palla dentro.