Caraibi: Amy alza il gomito e distrugge la stanza d'albergo

Troppa la tentazione dei distillati caraibici. Amy Winehouse ha distrutto la sua stanza d’albergo a Santa Lucia dopo una serata passata in un locale a bere quantità esagerate di rum<br />

Londra - D'altronde i Caraibi sono la patria del rum. Era partita con le migliori intenzioni. Sole, mare, aria pulita e la promessa di non toccare nemmeno un bicchiere. ma alla fien non ce la fatta e, come al solito, ha fatto le cose i grande. Troppa la tentazione dei distillati caraibici. Amy Winehouse ha distrutto la sua stanza d’albergo a Santa Lucia dopo una serata passata in un locale a bere quantità esagerate di rum. Lo riferisce il "London Paper", spiegando che i fatti sarebbero accaduti durante il soggiorno della popstar nei Caraibi, il mese scorso. La serata era cominciata in maniera tranquilla fin quando un amico della Winehouse non ha proposto di fare dei giochi, nei quali era previsto bere dell’alcol. A quel punto Amy, dopo diversi bicchieri di rum, è diventata incontrollabile: "Si è spogliata, è rimasta in mutande e reggiseno poi si è fatta accompagnare in stanza. A quel punto è diventata una furia e ha distrutto completamente l’arredamento della camera", spiega il giornale.