Carcere a vita per Strangio boss di San Luca

La ricostruzione della faida di San Luca, culminata con la strage di Duisburg commessa a ferragosto del 2007, ha retto davanti ai giudici della Corte d’assise di Locri che hanno accolto le richieste dell’accusa condannndo otto persone all’ergastolo ed altre tre a pene dai 9 ai 12 anni.
Tra gli imputati condannati al carcere a vita c’è anche Giovanni Strangio, il giovane boss di San Luca ritenuto l’ideatore ed uno degli esecutori materiali della strage compiuta in Germania nella quale furono uccise sei persone ritenute vicine alla cosca dei Pelle-Vottari. La sentenza di primo grado è giunta dopo dieci giorni di camera di consiglio