Carceri liguri piene, l’effetto indulto è svanito

Un mese fa a lanciare l’allarme era stata la polizia penitenziaria. Poi era toccato a Salvatore Mazzeo, direttore del carcere di Marassi, parlare di «nuova emergenza sovraffollamento». Un problema che - ha spiegato ieri Giovanni Salamone, provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria, il responsabile cioè di tutte le carceri regionali - riguarda ormai l’intera Liguria. «L’effetto dell’indulto è svanito - ha detto Salamone - Ad eccezione della Spezia, dove sono in corso dei lavori, nelle altre carceri liguri la capienza è già sopra la norma e presto tornerà ai livelli del luglio 2006, quando è scatto il provvedimento di clemenza. Questione di mesi, forse di settimane». Una crescita inaspettata, spiegano i direttori delle case circondariali, che mette a rischio la convivenza pacifica tra i detenuti.
L’occasione per fare il punto sul dopo-indulto è stata offerta dalla premiazione di un concorso per detenuti scrittori, a Genova. (...)