Le carceri saranno private Un bonus per chi riabilita

Il Regno Unito si prepara a varare la «prima operazione di privatizzazione del sistema carcerario», con una gara di appalto da 2 miliardi di sterline ( 3 miliardi di euro) per la gestione di nove centri di detenzione in Inghilterra. Stando a quanto riferisce il Times, sono sette le aziende private che hanno già presentato un’offerta, tra cui le americane MTC e GEO, che si occupano di prigioni, e tre società britanniche che invece non hanno alcuna esperienza nel settore. Una volta conclusa l’operazione, quasi un penitenziario su sei in Inghilterra e in Galles sarà gestito da privati. «La decisione del ministro della Giustizia Kenneth Clarke di dare in appalto la gestione di nove prigioni, tra cui centri di detenzione per minori e immigrati, è la più grande operazione di privatizzazione del servizio penitenziario», sottolinea il quotidiano. Puntando molto sul processo di riabilitazione i contratti di appalto prevederanno «pagamenti in base ai risultati», per cui i gestori privati riceveranno bonus o pagheranno sanzioni a seconda del numero di recidivi.