Card clonate: romeno estradato

Un romeno di 34 anni, già con precedenti penali, è stato arrestato all’aeroporto «Leonardo da Vinci» di Fiumicino, dai carabinieri della compagnia di piazza Dante e del comando antifalsificazione monetaria, in esecuzione di un mandato di cattura europeo, per clonazione di carte di credito. L’uomo, giunto nello scalo aeroportuale a bordo di un volo proveniente da Bucarest, è stato estradato dalle autorità romene. Era ricercato nell’ambito dell’operazione «Clone», conclusa dai carabinieri lo scorso 20 giugno, dopo oltre un anno di indagini. Il romeno, che ora si trova nel carcere romano di Rebibbia, era uno dei componenti di una «multinazionale del crimine», dedita alla clonazione e all’indebito utilizzo di carte di credito contraffatte, che è stata scoperta dai militari con la collaborazione di altre forze di polizia europee.