Il cardinale celebra il Pontificale di San Carlo

Domani alle 17, in Duomo, durante la celebrazione, Tettamanzi parlerà dell'importanza del celibato dei preti

Domani, nel giorno dedicato a San Carlo Borromeo, il cardinal Dionigi Tettamanzi celebrerà in Duomo il pontificale e parlerà ai preti sul tema del celibato. L'appuntamento è alle 17.30. Sarà l'occasione per venerare la memoria e riproporre l'esempio di questo grande vescovo milanese del XVI secolo, compatrono (unitamente a S. Ambrogio) della diocesi.
Quella di San Carlo è una solennità che viene vissuta dalla Chiesa ambrosiana con una specifica caratterizzazione sacerdotale. Il cardinale Tettamanzi, nella ricorrenza di quest'anno, rivolgerà ai sacerdoti una riflessione ispirata all'anno sacerdotale che il Santo Padre ha proposto alla Chiesa, e in particolare sul tema "Presbiteri e celibato per il Regno", titolo del volume che raccoglie l'omelia che pronuncerà l'Arcivescovo domani (Ed. Centro Ambrosiano, pagine 60, 3,30 euro). Alla solenne celebrazione eucaristica sono stati invitati i presbiteri, i diaconi e i religiosi della diocesi che, uniti alle comunità dei Seminari diocesani, saranno presenti con i più stretti collaboratori dell'arcivescovo. Alla celebrazione parteciperà anche monsignor Angelo Bazzari, presidente della fondazione don Gnocchi che, durante la cerimonia liturgica, consegnerà al cardinale Tettamanzi le reliquie del nuovo beato, il sacerdote ambrosiano, don Carlo Gnocchi. La celebrazione verrà seguita in diretta su Telenova 2, www.chiesadimilano.it e Radio Mater.