Il cardinale Scola riceve il pallio dal Papa

Domani a Castel Gandolfo l'investitura del nuovo arcivescovo di Milano, domenica l'ingresso in città. Cerimonia a sant'Eustorgio e poi alle 17 la concelebrazione in Duomo con Tettamanzi. Maxi schermo sul sagrato

Dopo l'indisposizione influenzale che l'aveva bloccato la scorsa settimana impedendogli di raggiungere il Papa, il neo Arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, sarà ricevuto da Benedetto XVI a Castel Gandolfo per la consegna del Pallio, mentre domenica farà il suo ingresso solenne nella Diocesi ambrosiana. La giornata del 25 settembre dell'Arcivescovo di Milano, il cui programma è stato comunicato ufficialmente dalla curia, si aprirà alle ore 14 a Malgrate (Lc), suo paese natale, dove osserverà un momento di raccoglimento nella chiesa parrocchiale di san Leonardo in viaScatti, 2/a, luogo del suo battesimo. Alle ore 16 il cardinale Scola giungerà a Milano alla Basilica di sant'Eustorgio seguendo la tradizione che prevede l'ingresso degli Arcivescovi in Milano a partire da questa chiesa. Il motivo è legato al fatto che nella zona dove sorge la basilica sono stati evangelizzati e battezzati i primi milanesi. Qui sarà accolto dal Sindaco di Milano e dal vicario episcopale della città. In sant'Eustorgio si terrà un momento di preghiera con duecento catecumeni, giovani e adulti che si stanno preparando al battesimo, provenienti da diverse parti della Diocesi. Congedatosi da sant'Eustorgio, l'arcivescovo raggiungerà in automobile piazza Duomo e il monumento a Vittorio Emanuele dove sarà accolto dal vicario generale, dal moderator curiae, dalle massime autorità di Regione, Provincia e Comune di Milano. Riceverà gli onori militari dal picchetto d'onore e quindi dal fondo della piazza raggiungerà il sagrato della cattedrale dove incontrerà il cardinale Dionigi Tettamanzi e con lui farà ingresso in Duomo. Alle 17 avrà inizio la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Angelo Scola durante la quale, dopo il canto del 12 Kyrie Eleison riceverà il pastorale di san Carlo dal suo predecessore, cardinale Dionigi Tettamanzi.
Tutti coloro che vorranno partecipare alla messa in Duomo avranno libero accesso alla Cattedrale a partire dalle ore 15,45. Per chi non trovasse posto, sarà possibile seguire la celebrazione dai maxi-schermo sul sagrato della cattedrale. L'ingresso in diocesi del cardinale Scola sarà comunque trasmesso in diretta su www.chiesadimilano.it.